1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Google e le regole di riservatezza dei dati: multa in Francia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sanzione per Google in Francia per la sua politica di riservatezza e trattamento dei dati degli utenti. Il gigante di internet dovrà pagare 150mila euro su ordine della Cnil, la Commissione nazionale francese dell’informatica e delle libertà, ossia l’organismo preposto alla vigilanza e alla protezione delle libertà individuali in ambito informatico. Si tratta della multa più salata che la Cnil poteva infliggere. La sanzione si accompagna all’obbligo di pubblicare il provvedimento sulla pagina iniziale di Google.fr, come monito agli utenti francesi. Secondo l’organismo, Google si rifiuta di rendere conforme al diritto francese la sua politica del trattamento dei dati sensibili su internet: “le regole di riservatezza messe in atto dal primo marzo 2012 non sono conforme alla legge informatica e delle libertà”, si legge nella nota di Cnil. A marzo 2012 il gruppo americano aveva raggruppato una sessantina di regole di utilizzazione dei dati individuali in una sola, semplificando parecchio la sua politica di riservatezza. Una decisione, quella della Francia, che solleva la preoccupazione sul cosiddetto “occhio che osserva” gli utenti e utilizza i dati privati a sua discrezione.