1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Google ai ferri corti con Bmw per lo spamming sul web

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il sito tedesco di Bmw, società produttrice di automobili, è stato rimosso dai risultati delle ricerche di Google nell’ambito delle misure repressive prese dal gruppo attivo sul web e tese ad evitare le manipolazioni del proprio motore di ricerca. Google ha confermato proprio ieri che il dominio Bmw.de è stato rimosso da tutti i risultati ottenuti con il motore di ricerca. Non sono giunti commenti sulle cause specifiche del provvedimento, ma dal colosso statunitense è trapelato che non sono tollerati i tentativi dei siti internet di manipolare i risultati delle ricerche perché l’obiettivo di Google è proprio quello di fornire agli utenti risultati rilevanti e imparziali.

Commenti dei Lettori
News Correlate
NUOVO AFFONDO VS UE

Trump minaccia dazi del 20% per auto europee

Il presidente statunitense, Donald Trump, torna all’attacco sul fronte dazi prendendo di mira questa volta l’Europa minacciando di imporre DAZI del 20% su tutte le auto importate dall’Unione europea “a …

OPEC AUMENTA PRODUZIONE

Trump: spero che aumento produzione Opec sia significativo

“Spero che l’OPEC aumenterà la produzione significativamente. Necessitiamo di mantenere i prezzi del petrolio bassi”. Sono le parole di Donald Trump, via Twitter, dopo la conclusione del meeting Opec che …

RATING

Usa: Standard Ethics abbassa outlook a negativo da stabile

Standard Ethics ha abbassato a negativo da stabile l’outlook del rating “EE” attribuito agli Stati Uniti. “La decisione degli Usa di lasciare il consiglio dei Diritti Umani dell’Onu è incompatibile …