1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Goldman Sachs rivede al ribasso la crescita Cinese nel 2010

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Goldman Sachs ha ridotto le stime di crescita 2010 sulla Cina dall’11,4% al 10,1%; la revisione è attribuibile alle misure di contenimento messe in campo da Pechino per frenare la concessione di prestiti e sgonfiare la bolla immobiliare. Prima di Goldman, avevano ridotto le previsioni sull’andamento del Pil del Celeste Impero anche BNP Paribas, Macquarie e la China International Capital Corporation.

Intanto le autorità cinesi hanno portato la crescita 2009 al 9,1%, +0,4% rispetto al dato precedentemente annunciato, con il prodotto interno lordo totale a ridosso di 5 trilioni di dollari (4,98), non lontano dai 5,07 del Giappone. La crescita del settore dei servizi è così passata dall’8,9 al 9,3% mentre quella del comparto industriale è salita al 9,9 dal 9,5%. Invariato al 4,2% il settore agricolo.