Goldman preferisce i Btp italiani agli Oat francesi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lunghi di Btp e corti di Oat francesi. E’ il consiglio di inizio anno di Goldman Sachs. L’analista Francesco Garzarelli nel Global Viewpoint pubblicato nella serata di ieri non lascia spazio a dubbi, raccomandando di “posizionarsi per una compressione dello spread tra i rendimenti dei titoli decennali di Italia e Francia”. Due i motivi alla base del suggerimento: la differenza tra gli stock di debito dei due Paesi in rapporto al Pil, attualmente al minimo degli ultimi 25 anni, e il recente miglioramento dei flussi fiscali per l’Italia.