Gm, Wagoner annuncia 30mila licenziamenti entro il 2008

Inviato da Redazione il Mar, 22/11/2005 - 08:42
Solo settimana scorsa l'amministratore delegato di General Motors, Rick Wagoner, aveva preso carta e penna e scritto ai suoi dipendenti per rassicurarli dopo le voci di bancarotta che erano circolate insistentemente sul mercato. E' stato di parola, niente bancarotta, niente ricorso al "Chapter 11" (almeno per ora), ma 30mila tagli su 324.000 dipendenti da qui al 2008. Il "novembre nero" si chiude così con il più duro piano di ristrutturazione della storia del colosso di Detroit che prevede, tra l'altro, la chiusura di ben 12 stabilimenti in Nord America con l'obiettivo di tagliare costi per 7 miliardi di dollari. Il piano è in realtà un inasprimento di quello dello scorso giugno, quando erano previsti 25mila tagli.
COMMENTA LA NOTIZIA