1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Gm e Chrysler al capezzale di Washington per ottenere nuovi fondi per 21,6 mld

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I colossi dell’auto Gm e Chrysler bussano nuovamente alla porta del Tesoro Usa con i nuovi piani di ristrutturazione che prevedono tagli consistenti al fine di invertire la rotta che ha portato Gm a perdere oltre 70 miliardi di dollari dal 2004 a oggi. Gm, in trattative con gli obbligazionisti per una riduzione del debito da 47 miliardi di dollari, ha già ricevuto 9,4 mld dal governo e ieri ne ha raccolti altri 4 mld, ma l’intenzione è di convincere il governo a concederne altri fondi in tempi relativamente brevi. Gm ha ritiene necessari altri 16,6 miliardi di dollari di nuovi aiuti, a causa del crollo delle vendite e della crisi economica. Gm procederà alla chiusura di 14 stabilimenti entro il 2012. Dal canto suo Chrysler per ottenere 5 mld aggiuntivi di finanziamenti ha messo sul tavolo l’accordo con Fiat accompagnato da un ridimensionamento del 10% complessivo delle partecipazioni di Cerberus e Daimler o un piano alternativo basato su partnership con altre case automobilistiche. Chrysler procederà a un ulteriore taglio della forza lavoro di 3mila unità.