Gli stress test rincuorano il settore bancario

Inviato da Titta Ferraro il Lun, 26/07/2010 - 09:23
Reazione positiva del mercato ai responsi degli stress test sulle principali banche europee. Dopo i primi minuti di contrattazioni i mercati si muovo in rialzo di circa mezzo punto percentuale, ma a catalizzare gli acquisti sono principalmente i testimonial del settore bancario. In apertura a Piazza Affari spiccano i forti rialzi di Banco Popolare, in progresso di oltre 3 punti percentuali, e Intesa Sanpaolo che sale di oltre il 2%. Si muovono bene anche le altre con Unicredit in rialzo dell'1%.

Sulle 91 banche monitorate solo 7, tra cui 5 Cajas spagnole, hanno evidenziato un livello di patrimonializzazione insufficiente con fabbisogno di ricapitalizzazione per complessivi 3,5 miliardi di euro, cifra decisamente inferiore rispetto alle attese del mercato che erano in media di oltre 30 miliardi. Tra i primi commenti sul mercato non mancano le voci fuori dal coro che rimarcano la non eccessiva rigorosità dei test che hanno permesso a molte banche di rientrare nei parametri previsti.

Reazione positiva agli stress test anche oltreoceano con Wall Street in rialzo nell'ultima seduta della scorsa ottava e lo S&P 500 che ha riconquistato i 1.100 punti, a ridosso dei livelli di inizio 2010. Poco mossi invece i mercati valutari con il cross euro/dollaro sostanzialmente invariato sopra quota 1,29 dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA