Gli italiani continuano a preferire i pagamenti cash che con carte

Inviato da Carlotta Scozzari il Ven, 25/09/2009 - 15:10
Gli italiani, noto popolo di risparmiatori, continuano a distinguersi per l'atteggiamento di prudenza nei confronti del denaro e delle spese. Oltre l'80% dei titolari di carte di credito, infatti, come emerge dall'Osservatorio sulle carte di credito Assofin - Crif decision solutions - GfK Eurisko, ne possiede soltanto una e i limiti di spesa sono contenuti. Non c'è verso: gli italiani continuano a preferire l'utilizzo del denaro contante ad altri strumenti di pagamento e ciò nonostante che il numero di carte in circolazione sia aumentato. Lo Stivale si colloca in ultima posizione rispetto ai principali Paesi del continente in quanto a numero di operazioni di pagamento fatte con Pos per singolo terminale: 677 operazioni contro le 6.561 degli inglesi e le 4.811 dei francesi. In Italia, oltre la metà dei possessori di carta di credito (56%) ha un'età che si colloca nelle fasce, per così dire, della maturità e dell'indipendenza economica, ovvero tra i 31 e i 50 anni, e solo il 13% ha un'età inferiore ai 30 anni. Come detto, in più dell'80% dei casi, l'italiano possiede una sola carta di credito, dimostrando anche da questo punto di vista di avere abitudini e stili di vita del tutto diversi dal consumatore americano. Visti i tassi di diffusione ancora contenuti, la conclusione degli esperti dell'Osservatorio è che le potenzialità di un'espansione del bacino attuale dei titolari di carte di credito nel Belpaese continuino a rimanere significative.
COMMENTA LA NOTIZIA