Gli indici europei ritracciano dai massimi, si sgonfia parzialmente l'effetto Fed

Inviato da Redazione il Ven, 17/08/2007 - 17:14
Si sta attenuando l'impatto della mossa a sorpresa del taglio del tasso di sconto annunciata prima dell'apertura dei mercati americani da parte della Federal Reserve. Le Borse europee dopo essere giunte a mettere a segno rialzi anche di tre punti percentuali hanno nuovamente invertito la rotta. Il Dax 30 tedesco guadagna lo 0,87% a 7333 punti, il Cac40 francese avanza dell'1,3% a 5334 punti, mentre conserva un buon rialzo il Ftse londinese, in progresso del 2,3% a 5993 punti. A Milano L'S&P/Mib guadagna l'1,84% a 38618 punti, dopo un massimo a 39138 punti. Dopo l'iniziale entusiasmo, le Borse cominciano a fare i conti con il contenuto del documento con cui la stessa Federal Reserve ha accompagnato la comunicazione della manovra. La Fed ha infatti chiarito di ritenere verosimile un aumento dei rischi sulla crescita economica a causa del deterioramento del mercato del credito.
COMMENTA LA NOTIZIA