1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Gli ecoincentivi mettono le ali alle immatricolazioni

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Partenza sprint per le immatricolazioni di auto in Italia. Il 2007 è iniziato sotto i migliori auspici per il mercato delle quattroruote che ha visto crescere il numero di vetture vendute del 3,5% rispetto a un anno fa. Anche se l’incremento registrato non appare particolarmente rilevante in termini numerici, la verifica è stata comunque positiva perché ha confermato che il meccanismo di incentivazione, adottato dal Governo e sostenuto con agevolazioni integrative delle case automobilistiche, sta funzionando. Non a caso l’ impulso maggiore è arrivato degli ecoincentivi per il rinnovo del parco, approvati lo scorso dicembre. Le immatricolazioni sono state oltre 248 mila, accompagnate da circa 300 mila ordini (+28% rispetto allo stesso periodo del 2006).

 

La situazione attuale ricorda quello che era accaduto nel 1998. Era da allora, infatti, che non si registrava, nel primo mese dell’anno, un valore degli ordini così elevato (ed anche allora c’erano gli incentivi statali alla rottamazione). Anche allora ricorda Gain Primo Qaugliano, direttore del centro Studi promotor,  in gennaio vi fu una forte crescita degli ordini, ma le immatricolazioni aumentarono nel mese soltanto del 4,38%, mentre in febbraio la crescita fu del 21% per salire al 25% in marzo, al 52% in aprile e stabilizzarsi poi su valori compresi tra il 40% e il 50% nei mesi successivi.
 
Protagonista indiscussa è ancora una volta Fiat. A pochi giorni dal lancio del suo ultimo gioiello che rappresenta la vettura della rinascita, la Nuova Bravo, il Lingotto si è messo in evidenza, guadagnando nuove quote di mercato.
Se le marche nazionali hanno registrato in gennaio quasi 78 mila immatricolazioni, una fetta importante della torta, circa il 31,4% del totale e con un incremento del 5,6% superiore a quello dell’intero mercato, è stata conquistata dal gruppo automobilistico torinese. Ma non solo. Il brand con il nuovo nome, Fiat Automobiles, ha registrato un risultato in volumi decisamente positivo – quasi 60.000 unità – il migliore degli ultimi 5 anni conseguito nel mese di gennaio. 
La regina delle auto più vendute è la Fiat Punto che ha continuato a mantenere la testa della classifica con 24.473 unità, secondo posto per un’altra vettura di casa Fiat, la Panda con 18.046 unità. In sesta posizione troviamo la Lancia Ypsilon con 6.755 unità. Rallentano ancora le immatricolazioni delle vetture a gasolio, che chiudono il mese con un’incidenza del 56,4% (56,5% nello scorso dicembre e 58,5% nell’intero 2006). Sul fronte diesel, tra i dieci modelli più venduti delle marche nazionali: il primo posto va sempre alla Punto con 11.836 unità, al quarto Panda con 4.878 unità e alla decima Alfa 159 2.907