GlaxoSmithKline sotto inchiesta in Polonia, pagava medici per aumentare le vendite (Bbc)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

GlaxoSmithKline, il colosso farmaceutico inglese, è finito nel mirino delle autorità della Polonia per presunta corruzione. Secondo un servizio di Panorama dell’emittente Bbc, diffuso ieri sera, il gruppo pagava i medici affinché promuovessero Seretide, il suo farmaco contro l’asma, in modo da aumentarne le vendite a discapito dei farmaci concorrenti. Nel dettaglio, un direttore generale di GlaxoSmithKline e 11 medici sono finiti sotto indagine per presunta corruzione tra il 2010 e il 2012. “L’inchiesta ha messo in luce una comunicazione inappropriata e contro la politica di GSK da parte di un solo impiegato – ha risposto questa mattina GlaxoSmithKline – Il dipendente è stato ripreso ed è stato oggetto di azione disciplinare”.
La scorsa estate GlaxoSmithKline era già finita al centro di uno scandalo per corruzione in Cina. In questo momento il titolo del gruppo cede l’1,4% scambiando a 1.530 pence sulla Borsa di Londra.