1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Giro d’Italia, in sella 25 aziende sponsor (Sport&Finanza)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Rimane integro il “fascino commerciale” del Giro d’Italia, capace anche in occasione dell’89esima edizione di attrarre un buon numero di sponsor. D’altronde la passione degli italiani nei confronti della storica corsa a tappe non sembra affievolirsi. Lo scorso anno ben 6,1 milioni di persone sono accorse lungo le strade di tutta Italia per partecipare alle imprese della maglia rosa, mentre 31 milioni sono stati gli appassionati che hanno seguito la corsa in tv, con picchi del 40,99% di share (audience da 4.429.000 spettatori) in occasione della scalata del Colle delle Finestre nella tappa Savigliano-Sestriere dello scorso 28 maggio. Numeri notevoli, che hanno svolto appieno alla funzione di biglietto da visita per l’edizione 2006, in grado di muovere un volume d’affari di circa 19 milioni di euro (fonte Rcs). E’ quanto riporta l’articolo di copertina di Sport&Finanza in uscita oggi, lucido nell’approfondire l’aspetto commerciale che ruota intorno alla carovana rosa 2006.
Accanto a partner “storici” come la Ferrero, che con il marchio Estathè si accinge a salire in sella con la maglia rosa per il decimo anno consecutivo, o la Rai, ancora una volta in prima linea nel seguire e raccontare tutte le 21 tappe con un contratto da 7,5 milioni di euro, è folto anche il novero dei nuovi sponsor, tra i quali Mavic (accessori per biciclette sportive), Ngc (macchinari per sale operatorie), Fondital (fonderie), Mio Technology (navigatori satellitari), Del Verde (pasta/alimentari), Consorzio vini Frascati e Play Radio (Rcs group). Tutte e 27 le aziende sponsor beneficeranno della grande exposure mediatica del Giro, ma saranno anche presenti sul posto in prima persona, con i 34 stand montati nel villaggio da 4mila mq allestito nelle località di partenza e di arrivo o con i veicoli pubblicitari che andranno a far parte del serpentone che da sempre anticipa il passaggio dei corridori.