Giornata pesante per Fiat

Inviato da Redazione il Mer, 22/09/2004 - 10:26
Quotazione: FCA CHRYSLER
Fiat è nervosa il day after lo stearing commitee, l'incontro periodico che si tiene a Parigi tra il Lingotto e il partner americano Gm. Il titolo della casa automobilistica segna un calo dello 0,95%, passando di mano a quota 6,23 euro. Non sono emerse novità dall'incontro di ieri tra i vertici di Fiat e quelli di General Motors. E il mercato fa i suoi conti. "Le posizioni sul put sembrano essere rimaste quelle della vigilia, con Fiat decisa a far valere la validità dell'opzione sull'Auto. E' stato confermato, come di consueto, il buon andamento dell'alleanza industriale fra i due gruppi, senza che però siano stati indicati nuovi target in termini di sinergie, né possibili nuovi campi per futuri accordi", snocciolano gli analisti di Abaxbank. "La notizia probabilmente più interessante emersa ieri sul gruppo riguarda invece Iveco, che, stando alle parole del CEO Alapont, dovrebbe superare per il 2004 i 9 miliardi di euro da 8,44 miliardi di euro del 2003", dicono gli esperti. "Nelle nostre stime effettuate al momento del cambio della raccomandazione in outperform a marzo 2004, avevamo ipotizzato un fatturato per Iveco pari a 8,6 miliardi di euro, che abbiamo ritoccato a 8,9 miliardi di euro dopo i risultati del primo semestre 2004. Il dato di fine anno, secondo quanto dichiarato ieri, potrebbe quindi essere ancora migliore di quanto pensavamo", sostengono ad Abaxbank. "E' un ulteriore conferma che, fortunatamente, l'andamento non ancora positivo dell'Auto è per il momento compensato da Iveco e da Cnh, che stanno invece performando meglio delle attese", concludono gli esperti.
COMMENTA LA NOTIZIA