Giornata nervosa per il vecchio continente

Inviato da Luca Fiore il Mer, 25/09/2013 - 17:54
Seduta all'insegna del nervosismo per le borse del Vecchio continente, penalizzate dall'incertezza in arrivo da Washington dove sono in corso le trattative sul tetto del debito pubblico. A Londra il Ftse100 si è fermato a 6.551,53 punti, lo 0,3% in meno rispetto al dato precedente, mentre Cac40 e Dax hanno entrambi terminato in parità (-0,01 e +0,01 per cento) a 4.195,35 e 8.665,63 punti. Segno più invece per l'Ibex, cresciuto a 9.242,9, lo 0,82% in più rispetto al dato precedente.

Nel corso del pomeriggio indicazioni migliori del previsto sono arrivate dai dati statunitensi relativi le vendite di case nuove, salite ad agosto del 7,9% mensile a 421 mila unità, e gli ordini di beni durevoli che il mese scorso hanno evidenziato un +0,1%.
COMMENTA LA NOTIZIA