1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Gilet gialli infiammano lo spread Francia. Macron alle corde, proteste una ‘catastrofe’ per economia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Alla quarta settimana consecutiva di proteste da parte dei gilet gialli, la Francia si risveglia più vulnerabile e gli investitori iniziano a guardare al rischio transalpino. Da un lato il presidente Emmanuel Macron è alle corde e stasera cercherà di placare la protesta con un discorso alla nazione in cui annuncerà probabilmente tagli alle tasse, aumento dei sussidi e delle pensioni minime, oltre all’addio all’ecotassa della discordia.

Macron parlerà stasera alle 20. Non è esclusa una crisi di governo con il premier Edouard Philippe a rischio.

 

Gli investitori fino ad oggi sono stati abbastanza indifferenti alle proteste ma sull’obbligazionario emerge qualche primo segnale di insofferenza. Lo spread tra Oat francesi e Bund è salito fino a 44 punti base, più che raddoppiato rispetto a un mese fa e sui massimi a oltre un anno e mezzo. Livelli non certo di allerta, ma che fanno capire come il mercato ha un occhio vigile su cosa sta succedendo in Francia.

Proteste fermano la Francia, Le Maire quantifica i danni per economia

Proteste dei gilet gialli che sabato 8 dicembre hanno portato ad almeno 179 feriti negli scontri con la polizia a Parigi e nelle altre principali città. In tutto il paese 1.385 persone sono state fermate dalla polizia, 1.082 nella sola Parigi dove il sabato precedente erano state fermate 412 persone. Complessivamente sono stati 975 gli arresti sabato, con però circa la età rilasciati il giorno dopo.

 

Inevitabilmente scatta l’alert sull’economia. Le proteste dei Gilet Gialli in Francia hanno ridotto dello 0,1% la crescita economica nell’ultimo trimestre del 2018, secondo quanto riferito oggi dal ministro delle finanze francese, Bruno Le Maire, in un’intervista alla radio RTL. Le Maire ha aggiunto che il governo e le banche faranno “tutto e più di tutto” per aiutare le piccole imprese a lottare a causa delle proteste.

 

Le Maire era intervenuto già ieri avvertendo che le ricadute sull’economia rischiano di essere gravi. “È un momento in cui normalmente gli affari vanno bene, è la vigilia delle celebrazioni natalizie, e ora è una catastrofe”, ha detto ieri Le Maire ai giornalisti nel corso della visita a un quartiere parigino colpito dalle ultime proteste. “È una catastrofe per gli affari, è una catastrofe per la nostra economia”.