1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Giappone, sulle ali dell’export (Fondionline.it) -3

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il governo giapponese sta cercando di sostenere la crescita e frenare l’espansione del più elevato debito pubblico del mondo (pari attualmente al 152% del Pil). L’obiettivo dei vertici di Tokio è portare il ratio al 148% anche grazie all’aiuto delle maggiori entrate fiscali correlate alla crescita degli utili aziendali. La misura non sarà sufficiente ad evitare che il Giappone resti all’ultimo posto nella classifica dei paesi industrializzati più indebitati (al secondo posto c’è l’Italia con un ratio al 121%; gli Usa sono al 62%). Il governo intende, inoltre, schivare l’arrivo di una decelerazione economica prima delle tornate elettorali previste per aprile e luglio. Yoshihiko Fukui, governatore della Bank of Japan, ha sottolineato che i tassi sono destinati a salire gradualmente se l’economia e i prezzi continueranno a marciare nella direzione giusta. Fukui ha affermato che la recente correzione dei listini azionari deve essere considerato un evento positivo per i listini azionari.
Secondo gli economisti dell’OEDC, la Bank of Japan dovrebbe mantenere bassi i tassi di interesse almeno fino a quando non arriveranno chiari segnali di inflazione. Nel suo ultimo report l’OEDC pronostica una crescita dello 0,5%per i primi due trimestri dell’anno, e assicura che la deflazione non ha del tutto abbandonato il paese. A cura di www.fondionline.it