1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Giappone: S&P taglia rating da AA a AA-, preoccupa il crescente debito -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

S&P ritiene che i ratios relativi al debito continueranno a crescere più di quanto si prevedeva prima dello scoppio della recessione economica globale. I disavanzi di bilancio sono visti elevati per prossimi anni con il picco che potrebbe essere raggiunto a metà del prossimo decennio. Elevato debito che rischia di ridurre la flessibilità fiscale del governo, che risulta già oggi carente. Secondo S&P, il Partito Democratico che guida il governo del Giappone non ha una strategia coerente per affrontare il problema del debito. le stime di S&P’s sono di cali sono modesti del deficit fiscale che nell’esercizio fiscale 2010 (che termina il 31 marzo 2011) è stimato pari al 9,1% del pil. Nel 2013 è visto scendere all’8%.
A seguito del downgrade decretato da S&P, sul Giappone si è espressa anche l’agenzia di rating Fitch rimarcando che per il Paese nipponico è necessario concentrarsi sulla cooperazione politica nel corso di quest’anno con una più credibile politica fiscale. Fitch ha anch’essa rating AA- sul Giappone.
L’Ocse stima che il debito pubblico giapponese quest’anno si attesti al 204,6% del pil dal 199,2% stimato per il 2010. Nel 2009 è risultato del 192,9%, sui massimi storici.