1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Giappone, danni da 250 milioni di dollari per chiusura impianti auto in Cina

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si stimano 250 milioni di dollari in perdite per la mancata produzione di auto da parte di aziende giapponesi costrette a chiudere le serrande nelle città cinesi colpite dalle proteste riguardo alle sole Senkaku, contese tra Cina, Giappone e Taiwan. Seocndo la stampa internazionale, Nissan Motors, Toyota e Honda, dopo lo stop alla produzione, hanno perso un volume di produzione pari a 14 mila veicoli del valore medio di 18 mila dollari giovedì scorso. E il numero potrebbe aumentare con il protrarsi delle manifestazioni nei prossimi giorni, con l’infiammarsi delle spinte di boicottaggio cinese nei confronti di beni giapponesi.