Giappone: Credit Suisse non ha paura e conferma giudizio overweight

Inviato da Valeria Panigada il Mar, 15/03/2011 - 10:15
Gli eventi che stanno scuotendo il Giappone in questi giorni non fanno cambiare idea a Credit Suisse, che conferma il suo giudizio sul Paese a overweight. "Crediamo che l'azionariato giapponese difficilmente precipiterà così come successo nei cinque mesi successivi dopo il terremoto di Kobe del 1995", spiegano gli analisti nella nota di oggi. Nessun crollo nemmeno per la valuta, che verrà sostenuta dai capitali domestici che rientreranno per sostenere la ricostruzione. Secondo il broker svizzero, lil sisma di venerdì scorso avrà un costo di 175 miliardi di dollari, pari a circa il 3% del Pil giapponese.
COMMENTA LA NOTIZIA