1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Giappone: aumenta il rischio di recessione, BoJ verso taglio stime cpi (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Appuntamento domani per prima riunione dell’anno di politica monetaria della Bank of Japan (BoJ), che dovrebbe mantenere invariato al -0,10% il livello dei tassi di interesse. Vincent Mivelaz, analista di Swissquote, vede rimarca come la BoJ sia abbastanza pessimista sulla crescita e stima una crescita inferiore all’1%. “Per l’economia nipponica aumenta il rischio di recessione – argomenta Mivelaz – la BoJ dovrebbe tagliare le sue proiezioni sull’inflazione, mentre il calo dei prezzi del petrolio continua a far scendere in modo generalizzato i prezzi”.

L’indice dei prezzi al consumo riferito a dicembre è salito a un ritmo molto più lento, pari allo 0,30%, minimo da 9 mesi su base annua, molto al di sotto dell’obiettivo fissato al 3%. Nonostante un discreto aumento del bilancio dello Stato per il 2019, salito a JPY 101,46 mila miliardi (USD 900 miliardi), si stima che la spesa in conto capitale e i consumi privati, il motore della crescita giapponese, rimarranno piatti nel 2019 (rispettivamente al 2,70% e all’1,20%).