1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

La Germania teme per le sue esportazioni (Fondionline.it)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Gli esperti sono convinti che l’economia del ‘motore d’Europa’, la Germania, crescerà meno. Per ora, il contenimento salariale ha immunizza to l’economia dalla sfavorevole evoluzione dell’euro. La forte ascesa della divisa unica verso quota 1,45 dollari Usa inizia a preoccupare gli economisti tedeschi e gli imprenditori di un paese che ama definirsi ‘campione mondiale dell’export’. Dagli inizi dell’anno si moltiplicano gli avvertimenti sui pericoli derivanti da un rafforzamento della moneta unica europea. In un primo momento si è parlato di un limite di tolleranza di 1,40 Usd, superato senza apparenti ostacoli lo scorso 20 settembre. Ora si teme per un probabile rallentamento delle esportazioni, motore economico del gigante europeo. Non c’è dubbio che una divisa eccessivamente forte scateni ansie sul futuro dell’export e generi timori. A Settembre, l’indicatore che misura la fiducia delle imprese (quello calcolato dall’istituto economico IFO) ha registrato un calo di 1,6 punti, posizionandosi al livello più basso degli ultimi diciotto mesi. La crisi dei mercati finanziari e l’ascesa del prezzo del petrolio hanno condizionato l’andamento dell’indicatore, ma gli esperti individuano nella forza della divisa unica un terzo fattore di sfiducia.