1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Germania: sempre più grigie le previsioni sulla salute dell’economia tedesca

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La locomotiva tedesca non sbuffa più. Anzi, la recessione sulle sponde del Reno rischia di essere ancor più pesante di quanto preventivato. Ormai gli istituti economici parlano di una contrazione che potrebbe essere doppia rispetto alle stime governative. Ciononostante, il Governo federale continua a respingere l’ipotesi di nuove misure di sostegno alla congiuntura. Ieri l’istituto economico Ifo, uno dei più autorevoli centri di ricerca in Germania, ha sostenuto che il prodotto interno lordo del Paese potrebbe subire un battuta d’arresto di oltre il 4% nel 2009. “Le stime di crescita, già molto pessimiste, devono essere tutte riviste al ribasso”, ha avvertito il presidente Hans-Werner Sinn. Si tratta di un dato maggiore, del 2,25% previsto dall’Esecutivo.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Regno Unito: Pil 1Q rivisto leggermente al ribasso, sotto le attese

La crescita dell’economia britannica nel primo trimestre 2017 è stata vista lievemente al ribasso nella seconda lettura pubblicata oggi.

La crescita del Pil Uk è stata rivista allo 0,2% su base trimestrale rispetto allo 0,3% della prima lettura. …

MACROECONOMIA

Italia: fatturato in leggero rialzo a marzo, ordinativi in calo

A marzo, nell’industria italiana, si rileva un incremento del fatturato dello 0,5% rispetto al mese precedente, che consolida il più ampio aumento di febbraio. Nel complesso del primo trimestre la crescita, rispetto ai tre mesi precedenti, è dello 0,…

MACROECONOMIA

Spagna: Pil I trimestre confermato a +0,8% t/t e +3% a/a

Il Prodotto interno lordo (Pil) della Spagna ha segnato nel primo trimestre dell’anno un aumento dello 0,8% rispetto al periodo precedente e del 3% su base annua, confermando la stima preliminare e le attese del mercato….

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede il dato sulla crescita economica di Spagna e Gran Bretagna, oltre all’aggiornamento su ordini e fatturato dell’Italia. Nella seconda parte della giornata focus sulle nuove richieste di sussidio statunitensi, scese la sc…