1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Germania: Merkel, lavoro e svolta energetica tra le azioni di governo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lavoro e svolta energetica sono tra i principali temi su cui il governo di Angela Merkel si concentrerà nei prossimi anni. Nel suo discorso davanti al Bundestag (il parlamento tedesco), il cancelliere tedesco ha illustrato oggi il programma del nuovo governo, il terzo sotto la sua guida.

Merkel ha enfatizzato l’importanza della svolta energetica come motore per le esportazioni e la crescita economica del Paese: entro il 2050 le fonti rinnovabili in Germania dovranno coprire l’80% del fabbisogno energetico.

Sul fronte del lavoro è stata annunciata l’introduzione di un salario minimo di 8,5 euro all’ora dal 2015, oltre che una parziale revisione delle regole pensionistiche (abbassare l’età della pensione a 63 anni con 45 di contributi).

Promessi miglioramenti nel sistema sanitario e nel dualismo formazione-lavoro, con finanziamenti generosi all’università e all’istruzione. Quanto alla finanza, Merkel ha espresso la necessità di una “regolamentazione dei mercati”, aprendo all’ipotesi di una tassazione sulle transazioni finanziarie.