1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Germania: disoccupazione migliora, ma consumi minacciano la crescita

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Calo inatteso per il tasso di disoccupazione a gennaio in Germania, portatosi al 6,8% dal 6,9% del mese precedente. Il numero di disoccupati è sceso di 16.000 unità contro i +10.000 attesi. Ormai sono diversi mesi che si registra una disoccupazione a questi livelli. Purtroppo questi dati vengono sempre rivisti nei mesi precedenti e non danno una buona percezione dell’effettivo recupero dell’economia. Più sensibile è il dato sui consumi. Questa mattina forte delusione è arrivata dalle vendite al dettaglio tedesche, scese del 4,7% su base tendenziale contro le attese a -1,5%. Brutta performance anche per il dato congiunturale.

Ormai la probabilità che il Pil tedesco possa essere negativo nel 4° trimestre è molto alta. I dubbi riguardano il ritmo di rallentamento e se questa tendenza possa continuare anche nel primo trimestre. I dati sui Pmi hanno mostrato un rafforzamento dell’attività economica, che è tornata ad espandersi soprattutto sul settore terziario. Anche gli indicatori anticipatori, Ifo e Zew, si sono rafforzati in maniera importante. Questo allontana per il momento la possibilità che la locomotiva tedesca finisca in recessione tecnica.

Certo che l’euro a questi livelli verso dollaro e yen non aiutano il recupero. Continuiamo a mantenere ferme le aspettative di un taglio dei tassi di 25 punti base da parte della Bce entro marzo. Intanto sulle borse europee prosegue le vendite. La fase correttiva iniziata ieri con il Pil Usa potrebbe rafforzarsi domani quando sono attesi i dati sui salari non agricoli Usa, il più importante dato del mese.

VINCENZO LONGO
Market Strategist IG

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Hong Kong: Moody’s abbassa il rating a Aa2, outlook stabile

Dopo la bocciatura della Cina arriva sempre da Moody’s anche quella di Hong Kong. L’agenzia ha ridotto il rating sull’ex colonia britannica, portandolo al gradino Aa2 dal precedente Aa1, con outlook stabile dal precedente negativo. La decisione fa se…

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede il dato sulla crescita economica di Spagna e Gran Bretagna, oltre all’aggiornamento su ordini e fatturato dell’Italia. Nella seconda parte della giornata focus sulle nuove richieste di sussidio statunitensi, scese la sc…

MERCATI

Borse Usa di poco sopra la parità. Seduta da dimenticare per Tiffany

Wall Street in lieve territorio positivo in attesa della pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve. A poco più di due ore dalla chiusura degli scambi, il Dow Jones sale dello 0,2%, lo S&P segna un +0,07% e il Nasdaq un +0,1…

TRIMESTRALI ITALIA

Mittel: balzo del fatturato nei primi sei mesi, Ebitda torna positivo

Il primo semestre dell’esercizio 2016 – 2017 del Gruppo Mittel si è chiuso con ricavi per 14,1 milioni, in netto miglioramento rispetto ai 4,4 milioni nel pari periodo del precedente esercizio, e un Ebitda positivo per 1,1 milioni, da -7 milioni.

RATING

UniCredit: Moody’s assegna “B1” all’emissione Additional Tier 1

Moody’s Investors Service ha annunciato di aver assegnato valutazione “B1(hyb)” all’emissione Additional Tier 1 (AT1) di UniCredit da 1,25 miliardi di euro. “Il rating –si legge nella nota dell’agenzia – tiene conto il rating standalone ba1 di UniCre…