Germania: Bundesbank taglia stime sul pil, nel 2012 visto tra +0,5% e +1%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il prossimo anno la Germania probabilmente crescerà meno del previsto complice l’aggravarsi della crisi del debito. Il rapporto mensile della Bundesbank vede l’economia tedesca crescere tra lo 0,5 e l’1% rispetto al +1% stimato il mese scorso. “Nei prossimi mesi l’economia tedesca probabilmente entrerà in acque difficili – rimarca la banca centrale tedesca – con la crisi del debito sovrano che potrebbe appesantire la ripresa in Europa e avere un impatto negativo anche sui partner commerciali più lontani”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Stati Uniti: crescita economica ai minimi da tre anni nel Q1

Nel primo trimestre la crescita statunitense si è attestata allo 0,7%, in calo rispetto al 2,1% degli ultimi tre mesi del 2016. Si tratta del dato minore degli ultimi tre anni. Gli analisti avevano stimato un +1,3%.

MACRO

Istat: industria, a marzo prezzi alla produzione a +3,1% a/a

L’Istat comunica che a marzo l’indice dei prezzi alla produzione dell’industria rimane invariato rispetto al mese precedente e aumenta del 3,1% nei confronti di marzo 2016. I prezzi alla produzione dell’industria, sul mercato interno, diminuiscono de…

Inflazione: Istat, ad aprile accelerazione a +1,8% annuo

Ad aprile, stando alla stima preliminare diffusa dall’Istat, l’inflazione in Italia aumenta dello 0,3% su base mensile e dell’1,8% annuo. La variazione tendenziale evidenzia un’accelerazione rispetto al +1,4% di marzo, derivante soprattutto dalla cr…