Germania: Bundesbank taglia stime PIl

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 07/12/2012 - 09:04
Prospettive congiunturali più fosche per l'economia tedesca. La Bundesbank ha rivisto al ribasso le proprie previsioni indicando una possibile contrazione nel corso dell'ultimo trimestre del 2012 e nei primi 3 mesi del 2013 per poi tornare sul sentiero di crescita. Nel report mensile di dicembre la banca centrale tedesca ritiene che la crisi del debito della zona euro impatterà più di quanto previsto in precedenza. Le nuove previsioni sono di un +0,7% del Pil nel 2012 dal +1% stimato in precedenza e di un +0,4% nel 2013 dal +1,6% stimato. Per il 2014 la crescita è vista dell'1,9%.
COMMENTA LA NOTIZIA