1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Gentiloni, il 2008 potrebbe essere l’anno della svolta per la rete

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Stavolta forse non è solo una questione di ottimismo. In questo caso il ministro delle Telecomunicazioni, Paolo Gentiloni, ha dalla sua parte delle buone ragioni per credere che “il 2008 sarà l’anno di svolta sulla separazione della rete di Telecom e sulla ripresa degli investimenti nella banda larga”. Parole fiduciose, quelle del ministro, che in un’intervista pubblicata da Il Messaggero ha dichiarato che la soluzione dell’attuale quadro regolamentare avverrà nei prossimi mesi e darà una marcia ulteriore alla messa in moto del sistema, tanto più che ora Telecom Italia ha un assetto azionario e di vertice stabile. Per quanto riguarda la banda larga Gentiloni ha detto che lo Stato ha due scopi da raggiungere: “collegare tutto il Pese eliminando il digital divide entro il 2011 e favorire la crescita della rete di nuova generazione”. In questo settore, secondo il ministro, le aziende posso investire diversi miliardi “da 5 a 7 nei prossimi 7-8 anni”.