Generali: utile netto oltre 1 miliardo nel miglior semestre in 5 anni

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 01/08/2013 - 08:24

Generali ha chiuso i primi sei mesi dell'anno con un utile netto balzato del 28,4% a 1.071 milioni di euro contro gli 842 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso, mettendo a segno la miglior performance semestrale degli ultimi cinque anni. Il risultato operativo ha raggiunto i 2.378 milioni di euro, in aumento del 5,3% dai 2.257 milioni di dodici mesi fa, sostenuto dall'ottima raccolta vita e danni e da una più elevata redditività del business. In particolare, il segmento danni ha registrato un risultato pari a 909 milioni, +24,8% dai 728 milioni dei primi sei mesi del 2012. Nel vita, un miglior business mix e margini tecnici in crescita hanno portato ad un solido risultato operativo a € 1.481 milioni (-7% da 1.591 milioni), anche in un contesto finanziario sfavorevole e ancora caratterizzato da bassi tassi di reinvestimento.

Il Leone conferma la solida situazione patrimoniale del gruppo. L'indice di Solvency I si è attestato al 30 giugno al 139% (era 130% nei primo semestre dell'anno scorso; 145% a inizio 2013). L'indice raggiunge il 142% a metà luglio, senza includere il beneficio di cinque punti percentuali derivante dalla vendita delle quote minoritarie in Messico e degli asset negli Usa. Il patrimonio netto al 30 giugno si attesta a 18,4 miliardi di euro (17,4 miliardi un anno fa; 19 miliardi a inizio 2013). L'indice di Economic Solvency, maggiormente orientato al lungo periodo, è salito dal 159% a fine 2012 al 167% a fine giugno. Nel corso dei primi sei mesi dell'anno il gruppo ha inoltre ridotto di 500 milioni il debito finanziario in essere portandolo al 30 giugno a 12,7 miliardi (13,2 miliardi nel 2012), in linea con gli obiettivi di riduzione del debito al 2015.

Alla luce delle azioni intraprese, pur in presenza di un quadro macro-economico ancora incerto, in linea con i propri obiettivi strategici, il gruppo prevede per il 2013 un miglioramento del risultato operativo complessivo, proseguendo sia nel processo di rafforzamento del capitale che nell'implementazione delle iniziative strategiche annunciate a gennaio.

"In questi primi sei mesi del 2013 abbiamo registrato un ottimo avvio, con la migliore performance semestrale degli ultimi 5 anni", ha commentato il Group CEO di Generali, Mario Greco. "Abbiamo fatto importanti passi avanti nel rafforzamento del nostro capitale e nel miglioramento della nostra performance operativa e finanziaria. Il processo di ristrutturazione e semplificazione del nostro business in Europa Centro-orientale, Italia e Germania sta procedendo bene. Generali è un gruppo più focalizzato sul core business e più profittevole rispetto ad un anno fa e siamo ben posizionati per raggiungere i nostri obiettivi. Ci attendiamo un risultato operativo di fine anno in crescita rispetto al 2012".

Ieri sera inoltre è giunta la comnpagnia triestina ha comunicato che Philippe Donnet entra dal prossimo ottobre nel Group Management Committee del Gruppo Generali con la responsabilità del mercato italiano. Donnet sarà il nuovo amministratore delegato di Generali Italia. L'attuale Ad di Generali Italia, Raffaele Agrusti, lascerà gli incarichi operativi il 30 settembre e il Gruppo a fine anno per facilitare il passaggio di consegne relativo al progetto di riorganizzazione del business in Italia.

COMMENTA LA NOTIZIA