Generali, sotto i 14 euro il quadro grafico si complica ulteriormente

Inviato da Riccardo Designori il Lun, 10/01/2011 - 12:03
Brusco contraccolpo grafico per Generali in questa prima seduta della nuova settimana borsistica. Le azioni del Leone di Trieste sono infatti scivolate sotto i supporti statici di 13,99 euro segnati in occasione della giornata del 6 dicembre scorso. Tale livello rappresentava l'ultimo baluardo prima di una nuovo test dei minimi di periodo, registrati il 30 novembre a 13,31 euro. Il titolo tra fine novembre e fine dicembre ha costruito un doppio massimo avente come neckline i minimi a 13,99 euro e quelli a 14,33 euro del 17 dicembre. La rottura ribassista della trend in questione è avvenuta nel corso della prima seduta del 2011 mentre il pull back tecnico della rottura si è registrato il giorno seguente in concomitanza del top a 14,67 euro. Partendo da questi presupposti è dunque possibile continuare ad operare in un'ottica ribassista con la vendita di 13,95 euro e stop stretto a 14,10 euro per coloro che vogliono utilizzare un'operatività molto stretta o in alternativa la costruzione di una posizione short nel range compreso tra 13,95 e 14,18 euro per coloro che invece applicano un modello di più ampio respiro. In questo secondo caso lo stop si avrebbe a 14,45 euro. In entrambi i casi i target sono stati individuati dapprima a 13,40 euro, target ottenuto estendendo il doppio massimo citato in precedenza, e successivamente in area 12,50, livello ove si trovano i supporti statici lasciati in eredità dalle sedute di fine marzo 2009.
COMMENTA LA NOTIZIA