Generali sbarra la strada agli spagnoli

QUOTAZIONI Generali Ass
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Gli spagnoli hanno svegliato il Leone. Il mondo assicurativo fa ancora parlare di sé e torna a farlo dopo l’accordo siglato da Generali con De Agostini, socio di maggioranza di Toro, per rilevarne il 55,5%. Una zampata che ha spiazzato tutti, ma quali sono i perché della compagnia assicurativa triestina? Innanzitutto, sbarrare la strada a un invasore estero che voleva insediarsi in Italia. Era, infatti, già pronta un’offerta da Mapfre, gruppo mutualistico imparentato con Axa e conosciuto in Italia per essere l’unico socio di Cattolica assicurazioni con una quota superiore al 2%. Temendo che dietro l’incursione spagnola di Mapfre si nascondesse di fatto la rivale francese Axa, il Leone di Trieste si è svegliato. L’acquisto di Toro Assicurazione, dunque, sarebbe solo una mossa per tagliare la strada agli stranieri indesiderati. Infatti, sul piano dei volumi serve poco alle strategie delle Generali che hanno intenzione di crescere ma soprattutto all’estero. Un nome su tutti: l’Inghilterra.