1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Generali: obiettivo redditività con il Piano Italia

QUOTAZIONI Generali Ass
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Cda di Generali ha approvato il nuovo assetto delle attività assicurative in Italia e un piano di investimenti di circa 300 milioni di euro nei prossimi tre anni per il rafforzamento del brand Generali e delle reti di vendita e per la semplificazione del modello operativo.

La nuova struttura organizzativa, recita una nota della compagnia triestina, si baserà su un modello multicanale e ridurrà l’attuale frammentazione attraverso il consolidamento di attività e brand simili per clientela, gamma prodotti e modello distributivo.

In particolare, dai 10 brand attuali – Generali, Ina, Assitalia, Alleanza, Toro, Genertel, Genertel Life, Augusta, Lloyd Italico, Fata – il riassetto porterà all’operatività di tre sole compagnie, a cui faranno riferimento nel 2015 altrettanti brand, aree di business e canali distributivi. Ciascun marchio avrà una chiara proposta e un preciso posizionamento sul mercato.

Generali sarà la compagnia vita e danni che, con un’unica rete distributiva di oltre 2 mila agenzie per il business retail e middle market, opererà con il brand Generali in cui si integreranno le sei reti agenziali oggi esistenti (Generali, Ina Assitalia, Toro, Fata, Augusta, Lloyd Italico), le fabbriche prodotto e le piattaforme operative. Il business Commercial & Corporate sarà gestito integrando l’attuale offerta di Generali, Ina Assitalia e Toro.

Alleanza sarà la compagnia dedicata alle famiglie italiane con la sua rete di produttori diretti e un’offerta di prodotti vita e danni.

Genertel sarà la compagnia vita e danni dei canali alternativi (telefono, web e bancassicurazione) già leader di mercato in Italia.

Assicurazioni Generali Italia sarà pienamente operativa da novembre 2013 a cui faranno capo Alleanza, Genertel e Banca Generali. La riorganizzazione non prevede piani straordinari che riguardino i livelli occupazionali e le attuali localizzazioni.

Il riassetto, che sarà sottoposto all’approvazione delle Autorità competenti, è programmato su più fasi e si completerà nel 2015.

“Oggi presentiamo un piano di crescita attraverso importanti investimenti per far diventare Generali il marchio leader in Italia”, ha commentato il Group Ceo del Leone, Mario Greco. “Queste azioni ci consentiranno di incrementare significativamente la redditività del Gruppo valorizzando le competenze interne e le reti. In un contesto sempre più competitivo, il nuovo assetto ci permetterà di migliorare l’offerta e il servizio alla clientela e sviluppare al meglio il business nel nostro principale mercato”.

In mattinata il gruppo aveva fatto sapere in una nota che all’esame del board non ci sarebbe stata alcuna delibera riguardante la partnership con PPF.