General Motors lascera' a casa 12.000 lavoratori

Inviato da Redazione il Mar, 12/10/2004 - 08:42
General Motors ha previsto il taglio di 12.000 posti di lavoro in europa su 62.000 con l'obiettivo di ottenere una riduzione annuale dei costi pari a 500 milioni di euro. Il gruppo automobilistico ha anche comunicato il blocco momentaneo di tutte le chiusure di impianti previsti, anche se rimane in dubbio la sopravvivenza di due delle maggiori fabbriche europee, quella tedesca di Russelheim e quella svedese di Trollhattan che si disputeranno la produzione dei due nuovi modelli di General Motors, la Vectra e la Saab 9-3. La ristrutturazione segue il fallimento del progetto Olimpia, con cui la società intendeva ridurre i costi e ritornare al profitto nel Continente europeo, e rappresenta un pesante colpo per i sindacati tedeschi impegnati in una dura battaglia contro le richieste di congelamento dei salari ed allungamento dell'orario di lavoro.
COMMENTA LA NOTIZIA