1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

GDF-International Power: nasce il leader mondiale nella produzione di energia indipendente

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le indiscrezioni stampa circolate con insistenza nei giorni sono state confermate. E dopo il fallimento delle trattative a gennaio, i negoziati tra la francese GDF Suez e la britannica International Power questa volta sono andati a buon fine. Le due società europee hanno siglato una lettera d’intenti che porterà alla nascita del ”leader mondiale nella produzione di energia indipendente”.


In base ai termini dell’accordo GDF Suez e International Power daranno vita a una nuova entità che verrà chiamata “New International Power”e sarà quotata sulla Borsa londinese. Stando a quanto si apprende in un comunicato congiunto, la nuova società potrà contare su una capacità di produzione energetica di circa 66 mila watt.
Nel dettaglio le trattative prevedono che il colosso transalpino conferisca al gruppo inglese parte delle proprie attività, raggruppate nella divisione GDF Suez Energy International (fuori dall’Europa) e alcuni asset in Uk e in Turchia.
Della nuova realtà GDF avrà il controllo con una percentuale pari al 70%, mentre agli attuali azionisti di International Power resterà il 30%. L’utility d’oltralpe, come anticipato ieri dalla stampa, pagherà inoltre un dividendo speciale di circa 92 pence per azione. Il consiglio di amministrazione di GDF e quello di International Power sono convinti che questa transazione porterà dei “significativi vantaggi” per gli azionisti, i dipendenti e la clientela. “La creazione di New International Power – precisano le società nella nota – dovrebbero generare un valore immediato e nel lungo termine per gli investitori”.

E quella odierna è una giornata intesa per GDF, che ha alzato oggi il velo sui conti finanziari. Nei primi sei mesi del 2010 il gruppo francese  ha realizzato un utile netto di 3,6 miliardi di euro, in progresso del 9,3%. Battute le attese del mercato pari a 3,2 miliardi. Il fatturato semestrale si è attestato a 42,3 miliardi (+0,3%). In miglioramento il margine operativo lordo (Ebitda), salito del 4,3% a 8,2 miliardi. Il gruppo francese ha confermato i target per il 2010 e il 2011.


Un ‘operazione che non convince appieno il mercato. Dopo un avvio in deciso rialzo il titolo GDF ha azzerato i guadagni fino a virare in territorio negativo. L’azione cede ora quasi lo 0,6% a 26,635 euro per azione. Oltremanica International Power cede oltre 2 punti percentuali a 371 pence per azione.