Gdf: Cirelli, "Con Enel nessun contatto ora, ma non e' escluso in futuro"

Inviato da Micaela Osella il Mar, 20/06/2006 - 10:41
Quotazione: ENEL
"Enel ha i nostri stessi problemi di sviluppo. Oggi infatti non basta essere forti sul mercato domestico, ma occorre essere presenti in tutta Europa". Parla così Francois Cirelli, presidente di Gaz de France, in un'intervista rilasciata al Sole 24 Ore a proposito del gruppo elettrico italiano interessato a Suez. "Con l'Enel non ci sono contatti, ma ciò non esclude che in futuro non ci possano essere alleanze. Ovviamente non nell'ambito della fusione Gdf-Suez, ma dopo", continua il top manager. Secondo Cirilli "il progetto migliore sulla piazza è la fusione Gdf-Suez ed è per questo che intendo avanzare su questa strada. Ciò non esclude però che in futuro non ci possano essere accordi o iniziative comuni in alcuni mercati. E' nel nostro interesse riflettere a più ampie zone di collaborazione, in un'ottica di partenariati equilibrati, fondati su validi criteri industriali. In quest'ottica dico che c'è posto anche per l?Enel, ma in un secondo tempo".
COMMENTA LA NOTIZIA