1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Gazprom e quei modi rudi per conquistare le licenze di Chayanda e Sakhalin-3

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il colosso russo Gazprom ha voglia di crescere e ha messo gli occhi sulle licenze dei giacimenti di Chayanda, che si trovano nella Russia centro orientale, e sui blocchi rimanenti in Sakhalin-3 nell’Estremo Oriente russo. Le riserve stimate sono pari a 2,1 miliardi di metri cubi di gas o del valore di 3,5 miliardi di dollari. A sollevare l’attenzione sul caso sono le modalità con cui il gruppo vorrebbe mettere le mani sulle licenze: Aleksei Miller, numero uno del colosso russo del gas, ha chiesto il passaggio diretto a Gazprom senza nessuna asta, come invece avviene solitamente in procedure di questo tipo. Secondo quanto riporta oggi il quotidiano Kommersant, il Ministero dell’Industria e dell’Energia appoggia l’iniziativa di Gazprom, ma ritiene sia necessaria una tassa di passaggio.