1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Gazprom – Eni: resta l’incognita Srg

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Secondo indiscrezioni di stampa Gazprom e il gruppo Eni firmeranno un accordo entro metà novembre. Tuttavia, la discussione di alcuni dettagli contrattuali è ancora all’ordine del giorno. I problemi riguarderebbero la cessione di una quota pari al 30% di Snam Rete Gas. Nonostante la discussione sia passata in sordina negli ultimi mesi, da parte dell’Eni non vi sarebbe alcuna intenzione di variare la propria quota in Srg. “Questa soluzione sarebbe poco opportuna per l’Italia – secondo gli analisti di Centrosim – in quanto Gazprom si troverebbe nello stesso tempo in posizione di principale fornitore di metano e principale azionista delle reti di condotta. Un eventuale accordo su Srg potrebbe quindi riguardare soltanto quote di minoranza di quest’ultima anche perché, tenendo conto delle attuali norme del settore, non sarebbe comunque possibile per altri operatori di subentrare per una quota superiore al 20%”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CORPORATE GOVERNANCE

CAD IT: AD Dal Cortivo nominato presidente

In sostituzione del presidente e Amministratore delegato scomparso Giampietro Magnani, il Cda di CAD IT ha conferito all’Ad Paolo Dal Cortivo l’ulteriore carica di presidente della società. Inoltre, Cecilia Rossignoli …

CORPORATE GOVERNANCE

CAD IT: AD Dal Cortivo nominato presidente

In sostituzione del presidente e Amministratore delegato scomparso Giampietro Magnani, il Cda di CAD IT ha conferito all’Ad Paolo Dal Cortivo l’ulteriore carica di presidente della società. Inoltre, Cecilia Rossignoli …