Gas e petrolio alle stelle, sale a 28 miliardi la bolletta 2006

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Uno Stato che toglie la maglia da giocatore e indossa quella di arbitro della partita energetica, giunta ad un punto di estrema crisi con la fattura da greggio per il 2006 a quota 28 miliardi e una bolletta che nel suo complesso potrebbe superare a fine anno il muro dei 40 miliardi di euro. Ieri, all’assemblea annuale dell’Unione petrolifera, primo incontro ufficiale tra il ministro dello Sviluppo economico, Pierluigi Bersani, e di quello dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, con i vertici dei petrolieri italiani. Un “a volte ritornano” per citare una battuta dello stesso Bersani, che dà il senso della ripresa di un dialogo con il mondo dell’energia italiano interrotto nel 2001. Il responsabile dello Sviluppo economico mette sul tavolo il programma di lavoro che nei prossimi mesi potrebbe cambiare i rapporti di forza, le sinergie, gli interessi di tipo fiscale che coinvolgono anche lo Stato, dal gas al petrolio.