Gas, nasce l'asse russo-algerino

Inviato da Redazione il Lun, 07/08/2006 - 08:17
Nel giorno in cui il governo vara misure straordinarie per far fronte ad una eventuale emergenza gas del prossimo inverno, arriva la notizia del matrimonio tra i due maggiori fornitori dell'Italia e di tutta Europa. I russi di Gazprom e gli algerini di Sonatrach hanno firmato nel fine settimana a Mosca un memorandum per sviluppare iniziative congiunte sul mercato globale degli idrocarburi. In realtà, si tratta di un'alleanza a tre, visto che il documento porta anche la firma di un altro colosso russo, la compagnia petrolifera Lukoil. Il governo sta sviluppando la contromosse. Il ministro per lo Sviluppo Pierluigi Bersani scriverà al commissario europeo all'Energia, Adris Pielbalgs per "sollecitare un'iniziativa" sull'emergenza gas: "Chiederò che si faccia il punto della situazione sul mercato del gas a livello europeo. Le concentrazioni in atto sull'offerta gas sottolineano ancora di più come la risposta debba venire dall'Europa e dalla sua capacità di avere una politica energetica comune interpretando al meglio la forza di 450 milioni di consumatori".
COMMENTA LA NOTIZIA