Gas: Mosca accusa Kiev, ma decide di riaprire la trattativa

Inviato da Redazione il Mer, 04/01/2006 - 08:52
Adesso la disputa fra i due contendenti si è spostata sul tubo turkmeno. L'Ucraina, privata da Gazprom delle sue normali forniture, afferma di aver prelevato dalle conduttore solo il gas proveniente dallo Stato dell'Asia centrale con il quale ha da poco firmato un accordo. La Russia sostiene che questo è impossibile perché Gazprom non fa transitare attraverso i suoi gasdotti il prodotto che arriva dal Turkmenistan. E così tra scambi di accuse e veri e propri insulti, si va avanti mentre in Europa il gas è tornato ad arrivare normalmente da quando Gazprom ha dovuto aumentare la pressione nei condotti per compensare le perdite registrate in Ucraina. I colloqui tra le parti sono ripresi, ma senza grandi risultati. E intanto la Russia fa capire all'Europa che non deve stare tranquilla perché Gazprom potrebbe decidere di ridurre nuovamente la pressione, una decisione che a questo punto avrebbe conseguenze politiche assai serie.
COMMENTA LA NOTIZIA