Gas, l’Italia apre a Gazprom

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si risolve con uno scambio d’impegni l’incontro tra il ministro delle Attività Produttive, Claudio Scajola, e il ministro dell’Energia russo, Viktor Khristenko. Scajola ha riferito di aver chiesto “uno sforzo supplementare per aiutare l’Italia in emergenza gas”, trovando la disponibilità di Khristenko. Di contro, più sostanziale, e più ricca di conseguenza sul fronte interno, la promessa fatta dal ministro italiano: l’Italia è pronta ad aprire il proprio mercato distributivo del gas alle aziende russe, nella convinzione che una maggiore liberalizzazione convenga in quanto “più concorrenza significa più sicurezza e prezzi più bassi”. Un’apertura all’ipotesi di entrata del colosso russo Gazprom direttamente sul mercato italiano, circostanza temuta da molti operatori a cominciare da Eni.

Commenti dei Lettori
News Correlate
EUROPA

Total: utile netto balza del 77% nel primo trimestre 2017

Trimestrale migliore delle aspettative per Total in uno scenario caratterizzato dalla risalita dei prezzi del petrolio. In particolare, il colosso petrolifero francese ha visto l’utile netto rettificato balzare del 56% a 2,6 miliardi di dollari (cons…