Gas: +0,5% per i prezzi, Goldman scommette su una ripresa dei prezzi

Inviato da Luca Fiore il Ven, 27/04/2012 - 12:19
Segno più per le quotazioni del Gas Naturale. Il future con consegna giugno quotato al Nymex in questo momento avanza di mezzo punto percentuale a 2,137 dollari per milione di Btu. Ieri i dati diffusi dall'EIA (Energy Information Administration) hanno rilevato che la scorsa settimana gli stock statunitensi sono saliti di 47 miliardi di piedi cubici (consenso +46 miliardi). Secondo gli analisti i prezzi, che quotano a livelli che non si vedevano da 10 anni, nei prossimi mesi potrebbero beneficiare del calo dell'output poiché la discesa delle quotazioni sta spingendo diversi produttori a tagliare la produzione.

Dopo Chesapeake e ConocoPhillips, rispettivamente il secondo ed il terzo produttore statunitense, che ad inizio anno hanno annunciato di voler ridurre l'output, anche la canadese Encana ha annunciato un piano per tagliare la produzione di 600 milioni di piedi cubi al giorno. Il calo dell'output si scontrerebbe con l'incremento della domanda, che secondo il Dipartimento dell'Energia statunitense nel 2012 metterà a segno un +16%. È di questo avviso anche Goldman Sachs, secondo cui "i prezzi potrebbero sfruttare il rallentamento dell'offerta e, negli ultimi mesi del 2012, il ritorno della stagione fredda". Negli Stati Uniti la stagione invernale 2011/2012 è stata la più calda dal 2000. Da inizio anno le quotazioni del Gas sono scese del 32,8% mentre il saldo degli ultimi 12 mesi evidenzia un rosso del 56,4%.
COMMENTA LA NOTIZIA