1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Gara Alitalia: Padoa Schioppa, le caratteristiche del piano vengono prima del prezzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Non sarà una questione di prezzo, ma di serietà del piano industriale. Il criterio che stabilirà il vincitore nella gara Alitalia. A dare questa indicazione è il ministro dell’Economia Tommaso Padoa-Schioppa nel corso di un’audizione al Senato. Per la privatizzazione di Alitalia il piano industriale che proporranno i candidati sarà più importante del prezzo e il governo non porrà condizioni troppo tassative. Ha detto l’inquilino del Ministero di via XX settembre. Il ministero del Tesoro ha svelato ieri la lista delle cordate che rispondono ai requisiti del governo e che accederanno alla fase due della gara in via della Magliana. Così delle 11 proposte iniziali sono rimaste in gara Air One con Banca Intesa, Unicredit Banca, il fondo M&C di Carlo De Benedetti, il Texas Pacific Group e Matlin Patterson. Nomi che hanno rispettato le attese alla prima tornata. Sono stati esclusi invece Benstar-Saturn Enterprises Ltd; Net Present Value Spa; Terra Firma Investments 3 Ltd; Porcellana Castello Spa – Capper-NO Spa; Wonders & Dreams UK, facente capo a Paolo Alazraki, nonché Fabio Scaccia, un insegnante laziale che aveva presentato la sua manifestazione di interesse in quella che poi ha definito una “protesta” contro la gestione di Alitalia.