1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

GAM, l’approccio flessibile migliora la performance

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

GAM Star Dynamic Global Bond ha celebrato il suo terzo anniversario, ottenendo dal suo lancio una performance migliore del benchmark Citigroup World Government Bond Index e del gruppo di riferimento Morningstar Global Bond. Questa strategia ha anche superato il Barclays Global Aggregate Bond Index.

I gestori, Tim Haywood e Daniel Sheard, hanno ottenuto questa performance positiva adottando un approccio d’investimento flessibile nell’allocazione attiva in un’ampia gamma di settori a reddito fisso e impiegando strategie moderne sui derivati per proteggersi da condizioni di mercato avverse.

I vantaggi di questa strategia si sono visti al meglio a fine 2012/inizio 2013, quando i miglioramenti nell’Eurozona e l’allentamento quantitativo da parte della Fed hanno visto i mercati obbligazionari globali subire una forte pressione. In questo periodo, il CitiGroup World Government Bond Index è sceso del 4,4% e il Barclays Global Aggregate Bond Index del 2,6%, mentre il capitale protetto del GAM Star Dynamic Global Bond ha perso solo lo 0,2%.

In questa circostanza, la decisione di limitare aggressivamente il rischio dei tassi d’interesse e di far crescere l’allocazione del portafoglio nei mercati emergenti e nel debito convertibile (gli asset con le maggiori probabilità di beneficiare dei miglioramenti dell’ambiente economico) è riuscita a proteggere il capitale degli investitori dalle perdite all’interno di un più ampio mercato a reddito fisso. Anche una maggiore allocazione nell’Europa periferica ha contribuito a raggiungere questa performance positiva.

“Crediamo che questa flessibilità nell’allocazione in parti diverse dell’universo a reddito fisso diventerà sempre più importante man mano che i miglioramenti nell’ambiente economico mondiale inizieranno a far risalire i tassi d’interesse”, fanno sapere Tim Haywood e Daniel Sheard , gestori della società di gestione.

“Continuiamo a vedere valore nei mercati emergenti e nel debito convertibile, quando un maggiore appetito per il rischio e ulteriori segni del miglioramento economico ridurranno la domanda per i titoli di Stato, i cosiddetti porti sicuri, e la prospettiva di crescita dei tassi d’interesse aumenterà la probabilità di perdite significative in questo segmento di mercato”, hanno dichiarato i due gestori proiettandosi al futuro prossimo.

Tim Haywood e Daniel Sheard credono tuttavia che le valute dei mercati emergenti “siano destinate a soffrire di una crescente volatilità e abbiamo pertanto adottato un approccio cauto in questa classe d’investimento”.

Per i due gestori specializzati nel mercato obbligazionario le attese sono per “un rialzo significativo nelle obbligazioni convertibili”, mentre hanno adottato “un approccio cauto anche nei confronti del tradizionale credito societario, che ha beneficiato di un’eccezionale domanda e ora risulta costoso”.

“Anche le emissioni record in questo segmento di mercato, in un periodo in cui le nostre controparti sono state costrette a ridurre i rischi sui loro bilanci, creano preoccupazioni di liquidità in caso di un nuovo ribasso”, concludono il loro commento Tim Haywood e Daniel Sheard.

Nel momento in cui questo articolo è stato scritto, GAM Star Dynamic Global Bond aveva una duration di 3,9 anni, un dato decisamente più basso rispetto al CitiGroup World Government Bond Index (6,7 anni) e al Barclays Global Aggregate Bond Index (6,3 anni). Questa strategia ha un rating creditizio medio di AA-.