G4S: titolo precipita del 7% su problemi di sicurezza alle Olimpiadi 2012

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tonfo del titolo G4S (Group 4 Securicor) alla Borsa di Londra dopo i problemi rilevati nel sistema di sicurezza delle Olimpiadi 2012. L’azione del gruppo specializzato in servizi di sicurezza cede il 6,71% scambiando a 260 pence. Nel fine settimana la società, che si è aggiudicata l’appalto per fornire le guardie addette alla sicurezza per i Giochi olimpici Londra 2012, ha ammesso un grave ritardo, costringendo il governo inglese ad arruolare 3.500 soldati prima che inizi la manifestazione, il prossimo 27 luglio. L’inadempienza contrattuale costerà caro alla società: G4S stima una perdita di 35-50 milioni di sterline, contro un utile di Ebit di 10 milioni stimato in precedenza. “Oltre al rischio legato alla sicurezza durante i Giochi – scrivono oggi gli analisti di Ubs – la questione più grande rimane l’impatto che questa pubblicità negativa avrà sulla futura capacità di G4S di assicurarsi nuovi contratti, soprattutto in Gran Bretagna e in eventi globali”. Un dubbio che spinge Ubs ad abbassare la raccomandazione sul titolo a neutral dal precedente buy e il target price a 280 pence da 330 pence. Taglio di prezzo obiettivo anche da parte di Credit Suisse, a 300 pence dal precedente 310 pence (rating confermato a outperform): “Le nostre stime sull’utile per azione 2012 sono scese del 12%, con un taglio del 2% su quelle del 2013, per riflettere una visione più cauta sui futuri contratti in Uk”, spiegano gli analisti di Credit Suisse nella nota di oggi. Domani l’amministratore delegato, Nick Buckles, riferirà alla Commissione Affari interni.

Commenti dei Lettori
News Correlate
USA

Wall Street: scambi misti sul mercato futures dopo Pil deludente

Futures misti sulle piazze americane dopo la pubblicazione del dato sul Pil annualizzato del primo trimestre 2017. L’economia statunitense è cresciuta al ritmo più debole degli ultimi tre anni nei primi tre mesi dell’anno. Questa dinamica è stata det…

Russia: banca centrale taglia i tassi al 9,25%

La banca centrale russa ha deciso di tagliare il tasso chiave portandolo dal 9,75% all’attuale 9,25 per cento. I mercati si attendevano un taglio, ma stimavano una discesa al 9,50 per cento. “L’inflazione si sta muovendo verso il target fissato, le a…

Elezioni Francia: Macron avanza nei sondaggi, a lui il 60% dei voti

Il candidato centrista Emmanuel Macron avanza nei sondaggi. Secondo l’ultima indagine Opinionway-Orpi per Les Echos e Radio Classique, Macron batterebbe nel secondo turno delle elezioni presidenziali in Francia la rivale Marine Le Pen con il 60% dei …

Inflazione Eurozona torna ad accelerare, aumentano pressioni su Bce

L’inflazione della zona euro torna ad approcciare il target del 2% perseguito dalla Bce mostrando inoltre una decisa accelerazione ad aprile della componente core, ossia l’inflazione di fondo, salita ai massimi a quasi 4 anni. Indicazioni che vanno a…