Il G20 finanziario sostiene le Borse

Inviato da Redazione il Lun, 09/11/2009 - 10:05
IN SETTIMANA FOCUS SULLE TRIMESTRALI DELLE BANCHE
 
Mercati azionari in rialzo in scia alle indicazioni provenienti dal G20 finanziario del fine settimana, che si è impegnato a mantenere le politiche di stimolo all'economia fino a quando la ripresa non sarà certa. La fase di correzione appare pertanto destinata ad allontanarsi ulteriormente dopo che già nella scorsa ottava gli indici hanno messo a segno diverse sedute positive consecutive (3 per lo Stoxx 600 europeo e addirittura 5 lo S&P500 statunitense). Peraltro dal G20 non sono giunte altre vere novità. I ministri finanziari hanno programmato una tabella di marcia per la gestione comune della crisi, con un prossimo appuntamento in programma per la fine di gennaio.

In Europa quella che si apre oggi è la settimana a maggiore densità di trimestrali in assoluto. I conti in uscita riguarderanno in particolare il settore bancario, con Hsbc, Barclays, Credit Agricole. Medesima tendenza anche in Italia, con i risultati tra gli altri di Unicredit, Intesa Sanpaolo, Ubi Banca, Popolare di Milano. Sul fronte economico invece l'interesse è concentrato sui numeri del Pil e della produzione industriale nell'Eurozona.

Sul fronte delle commodity, dopo aver superato i 1100 dollari per oncia settimana scorsa, l'oro ha toccato questa mattina i 1105 dollari sui mercati asiatici. Alcuni operatori segnalano possibilità di un cambio strutturale della domanda, con altre banche centralI che potrebbero emulare l'acquisto di 200 tonnellate di oro da parte della Banca centrale indiana dal Fmi. In ascesa anche il petrolio. Dopo una settimana all'insegna del consolidamento, le quotazioni sono viste in ascesa per il fattore uragani. Proprio mentre sta per chiudersi la stagione tipicamente affetta da tali manifestazioni atmosferiche l'uragano Ida ha fatto il suo ingresso nel Golfo del Messico, minacciando gli impianti dell'area, alcuni dei quali sono già stati chiusi.

COMMENTA LA NOTIZIA