1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Futuro senza auto a benzina e diesel, l’Olanda vuole vietarne la vendita dal 2025

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Il governo olandese si appresta a premere sull’acceleratore per una mettere in atto una rivoluzione in termini di contenimento delle emissioni inquinanti. Il prossimo 13 ottobre il Senato olandese potrebbe infatti essere chiamato a votare una proposta di legge avanzata dal partito laburista contenente pesanti limitazioni e sovrattasse sugli acquisti di auto a carburanti fossili; allo stesso tempo saranno introdotti degli incentivi fiscali relativamente alle auto elettriche. Secondo quanto riportato dal quotidiano britannico The Indipendent, la rivoluzione porterebbe nel 2025 al divieto della vendita di auto a benzina e diesel. Una volta passata al Senato, la legge sarebbe esecutiva. 

Jan Vos, membro del partito laburista olandese, è il principale sostenitore del progetto. “Abbiamo bisogno di eliminare gradualmente le emissioni di CO2 e abbiamo bisogno di cambiare il nostro modello di utilizzo di combustibili fossili se vogliamo salvare la Terra”, rimarca Vos. 

L’Olanda sarebbe il primo Stato a vietare le vendite di auto a benzina e diesel. Si starebbe muovendo in direzione analoga anche la Norvegia, tra i paesi maggiormente avanti sul fronte della mobilità sostenibile anche se un portavoce del ministero dei trasporti norvegese ha negato la presenza di un piano per vietare le vendite di auto non elettriche. 

Nei primi 7 mesi del 2016 il 28% delle vendite di auto in Norvegia ha riguardato veicoli elettrici. In Olanda invece le auto elettriche rappresentano poco meno del 10% del mercato. L’Italia è in fondo alla classifica in Europa con meno dello 0,5% di auto elettriche. 

Anche l’India ha detto che intende diventare un paese con solo auto elettriche senza però indicare una tempistica per il raggiungimento di tale obiettivo. 

Guardando ai rivolti sui mercati, gli analisti di Equita sottolineano come la notizia sarebbe positiva per i produttori di semiconduttori con una forte presenza nel segmento auto in Europa come Infineon ed STM in quanto il contenuto di semiconduttori di potenza in un veicolo elettrico è 5 volte quello in un veicolo a combustione interna.