1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Futuro dell’euro? Tra 10 anni la moneta unica potrebbe non esistere più…  

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

 

Il futuro dell’euro non è roseo. Tanto che entro 10 anni la moneta unica potrebbe essere solamente un lontano ricordo.

Dichiarazioni dalle tinte forti che negli ultimi anni abbiamo sentito più volte e che sinceramente rischiano di lasciare il tempo che trovano, soprattutto quando arrivano da semisconosciuti blogger alla disperata ricerca di click sulla rete.

Ma in questo caso no: la dichiarazione arriva da un soggetto che possiamo definire senza dubbio autorevole. Parliamo del candidato alle elezioni presidenziali francesi, Emmanuel Macron, che in un intervento accademico presso la Humboldt University di Berlino ha tracciato un futuro a tinte cupe per l’euro.

Macron Emmanuel“L‘euro potrebbe non esistere tra dieci anni, soprattutto nel caso in cui Parigi e Berlino falliscano nell’opera di sostegno all’unione monetaria” ha dichiarato Macron che ha rincarato la dose sottolineando come il sistema attuale abbia favorito, e continui a favorire la Germania a discapito di un numero crescente di Stati più deboli.

Macron è stato ministro dell’Economia sotto la presidenza del socialista Francois Hollande, fino a quando si è dimesso per creare un movimento politico proprio ed è ora candidato indipendente alle prossime elezioni presidenziali francesi.

“Dobbiamo riconoscere che l’euro è un progetto incompleto e che non potrà durare ancora a lungo senza profonde ed incisive riforme” ha sottolineato il politico. “L’euro non ha rappresentato un’integrazione internazionale completa a livello di sovranità, capace di opporsi al dollaro e alle sue regole. Non ha inoltre favorito una naturale convergenza tra i diversi stati membri“.

Secondo Macron la Francia ora deve implementare profonde riforme del proprio mercato del lavoro e rinnovare il proprio sistema educativo per favorire la crescita. Allo stesso tempo, però, la Germania deve accettare che vengano fatti investimenti massicci accantonando la politica dell’austerità all’interno dell’intera area euro. In caso contrario l’euro avrà il tempo contato. #tictac

Commenti dei Lettori
News Correlate
BANCHE CENTRALI

BCE: Liikanen, ritorno dell’inflazione richiederà tempo

La politica monetaria della Banca Centrale Europea deve continuare ad essere espansiva per permettere il ritorno dell’inflazione in quota 2%. Lo ha dichiarato il n.1 della Banca Centrale finlandese e …

BANCHE CENTRALI

Germania: BundesBank, economia ha perso parte dello slancio

La crescita dell’economia si conferma robusta anche se negli ultimi mesi ha perso parte dello slancio. È quanto riporta il documento mensile elaborato dalla BundesBank, la Banca centrale tedesca. I …

I DATI MACRO PIU' IMPORTANTI DI OGGI

Market mover: l’agenda macro della giornata

Anche oggi l’agenda macro è povera di appuntamenti. Tra le indicazioni è prevista la sola pubblicazione dell’indice americano sulla manifattura elaborato dalla Fed di Richmond. Si segnala però anche l’inizio …

I DATI MACRO PIU' IMPORTANTI DI OGGI

Market mover: l’agenda macro della giornata

Agenda macro povera di indicazioni. Oggi è prevista la sola pubblicazione dell’indice sul National Activity elaborato dalla Fed di Chicago. Nel dettaglio: 14:30 basso USA Indice Chicago Fed National Activity …