1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

La fusione At&t-BellSouth spacca Federal Communications Commission

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La fusione da 85 miliardi di dollari tra At&t e BellSouth divide i membri della Federal Communications Commission, l’autorità americana che sovrintende sulle Tlc. L’ultima polemica è partita da Robert McDowell, ex lobbista componente della commissione in quota repubblicana, si è rifiutato di votare a causa di “preoccupazioni etiche”. Il voto della Federal Communications Commission non è cosa da poco: il via libera è infatti l’ultimo tassello per vedere la nascita del primo operatore telefonico degli Stati Uniti. I due commissari di designazione democratica, Michael Copps e Jonathan Adelstein, stanno lavorando sul caso: vorrebbero porre alcuni condizioni quali controlli sulle tariffe o l’introduzione di tetti massimi, che trovano in disaccordo il presidente, Kevin Martin, e Deborah Taylor Tate, entrambi repubblicani.