1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fugnoli: uscire dai mercati entro fine anno – 2

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“In questo contesto – osserva Fugnoli – le Borse riescono ad assorbire molto bene i brutti dati macroeconomici in America e il supereuro in Europa. Per i policy maker è importante coprire il tempo che ci separa da maggio, quando partirà il pacchetto fiscale americano. Bisogna evitare che il flusso continuo di dati pesanti provochi avvitamenti e ribassi eccessivi. Le armi a disposizione sono altri due ribassi dei tassi di qui a giugno, le dichiarazioni quotidiane procrescita della Fed e le misure concrete di stabilizzazione nell’immobiliare e nella finanza. I mercati sono ancora sottopesati, hanno molto ridotto la leva e sono ancora percorsi da un sentiment negativo che sta però cambiando molto rapidamente. Può darsi che il rialzo in corso prosegua in marzo, ma prima di fine maggio è possibile che il continuo flusso di dati negativi riporti i mercati non sui minimi di gennaio ma sui livelli attuali. Ci sembra tuttora più sicuro comprare in maggio (pur con la possibilità di dovere pagare più caro di adesso), ma è comunque bene non vendere sul recupero in corso se si è leggeri di rischio”.