Fugnoli: "Mercati bloccati dal petrolio"

Inviato da Redazione il Gio, 09/09/2004 - 16:16
"I dati macroeconomici odierni indicano un calo delle jobless claims, tuttavia nel periodo estivo tale indicatore risulta sfalsato dagli impieghi stagionali; ritengo maggiormente importante rivolgere l'attenzione al petrolio, indicato ieri da Alan Greenspan come la causa unica del rallentamento dell'economia americana da giugno a oggi". Queste le parole di Alessandro Fugnoli, strategist di Abaxbank, sulla giornata macroeconomica che segue le esternazioni del presidente della Federal Reserve di ieri. Parlando del dato sui prezzi all'importazione che ha messo in luce la rilevanza della componente energetica sull'andamento dei prezzi, Fugnoli ha evidenziato come: "Il rapporto dell'Agenzia internazionale dell'energia prevede una discesa del petrolio sotto i 40 dollari grazie all'incremento della produzione praticata dai paesi produttori. Se il petrolio è avviato per ragioni fondamentali a perdere parte del premio al rischio attualmente incorporato nei prezzi, vi sono spazi per l'espansione dell'economia e quindi delle borse - ha concluso Fugnoli."
COMMENTA LA NOTIZIA